Gioia 22

Design_Pelli Clark Pelli Architects

Development & Asset Management_COIMA SGR

Area totale_25.000 m2

Luogo_ Milano

Anno_ 2021

© Donato di Bello

Nesite nel progetto Gioia 22

Oltre 25.000 mq di pavimento sopraelevato per la nuova torre dall’impronta fortemente green, nel distretto milanese di Porta Nuova – Gioia.

il progetto

Parte del piano di riqualificazione urbana per la creazione del nuovo Distretto Porta Nuova – Gioia di Milano, “Gioia 22” sorge nell’ex area del complesso dirigenziale INPS, edificato negli anni ’60 e rimasto operativo fino al 2012. Progettata dall’Architetto Gregg Jones dello studio Pelli Clark Pelli Architects di New York e sviluppata da COIMA, la torre conta 26 piani fuori terra per un totale di 120 metri e 35.800 mq di superficie costruita.

“La Scheggia di Vetro” – così ribattezzata per la sua geometria – è rastremata sul fronte sud, verso piazza Gae Aulenti, ed è provvista di un coronamento alla sommità (il cosiddetto ‘Top sail’) quale prolungamento della facciata ovest, che si staglia a sbalzo verticale di 19 metri rispetto all’ultimo piano e ne esalta la composizione asimmetrica.

Le facciate sono realizzate con pannellature in triplo vetro altamente performante e – unite a 6.000 mq di pannelli fotovoltaici, un sistema di riscaldamento e raffreddamento alimentato ad acqua di falda e una illuminazione complessiva a LED gestita da sensori di luce diurna – permettono un controllo ottimale e la conseguente riduzione dei consumi complessivi. 

Gioia22 è infatti la prima torre in Italia a rispondere ai requisiti della direttiva Europea, ovvero di assicurare un bilancio fra l’energia prodotta e consumata prossimo allo zero con una riduzione del 75% del fabbisogno energetico rispetto ai più recenti edifici direzionali milanesi, ed è qualificata per ottenere le certificazioni LEED e WELL.

In linea con la filosofia progettuale, tutte le pavimentazioni sopraelevate impiegate sono state fornite da Nesite, riconosciuta per la propria filiera ‘green’ e orientata alla salvaguardia delle risorse naturali. L’impiego di pavimentazioni flottanti Nesite, sviluppate con materiali riciclati, riciclabili e certificati, incontrano quindi gli elevati standard imposti e voluti da COIMA e dal tenant, contribuendo al raggiungimento del livello Nearly Zero Energy Consumption Building.

DETTAGLI FORNITURA

La fornitura per Gioia 22 è di circa 25.000 mq totali di pavimentazione sopraelevata, realizzata con pannelli in solfato di calcio 60×60 cm, spessore di 34 mm, in Classe A1 di reazione al fuoco (60′ secondo la normativa EN 13501-1).

Area uffici – 23.000 m

  • Struttura di sopraelevazione: MPL con appoggio e traversi a sezione trasversale aperta, in acciaio zincato.
  • Pannelli: anima in solfato di calcio. 60×60 cm, spessore 34mm

Area accoglienza e varco ascensori (piano terra) – 1.500 m2

  • Struttura di sopraelevazione: MPL con appoggio e traversi a sezione trasversale aperta, in acciaio zincato.
  • Pannelli: anima in solfato di calcio. 60×60 cm, spessore 34mm
  • Finitura superiore: gres porcellanato

Locali tecnici e di servizio (piano interrato) – 500 m2

  • Struttura di sopraelevazione: BPC con appoggio e traversi a sezione chiusa, in acciaio zincato.
  • Pannelli: anima in solfato di calcio. 60×60 cm, spessore 34mm
  • Finitura superiore: pvc antistatico