Nesite cura la qualità dei prodotti e dei servizi e il rispetto delle norme in vigore per la tutela dell’ambiente.

Oltre alla certificazione ISO 9001, l’azienda ha conseguito la certificazione del sistema di gestione ambientale secondo la normativa internazionale UNI EN ISO 14001, che rappresenta oggi un’eccellenza nella gestione di tutte le pratiche relative all’impatto ambientale.

CONTRIBUTO LEED

I prodotti Nesite contribuiscono ai sistemi di valutazione LEED per gli edifici in merito all’utilizzo di componenti riciclati, alla presenza di materiali riutilizzabili e alla qualità dell’aria interna.

Scegliere il pavimento Nesite vuol dire scegliere un prodotto realizzato secondo criteri di sostenibilità ambientale e con materiali certificati, conforme ai requisiti LEED / BREEAM e, soprattutto, dialogare con un’azienda capace di rispondere adeguatamente alle richieste dei soggetti coinvolti in un progetto LEED o BREEAM.

Nesite ha contribuito alla certificazione di alcuni prestigiosi progetti come il Christchurch Civic Building in Nuova Zelanda (certificazione Leed Platinum) e il Banco Popular di Madrid (certificazione LEED Gold) o il museo Louvre di Abu Dhabi (certificazione LEED Silver).

Contattaci per maggiori informazioni sui crediti LEED.

CERTIFICAZIONI

Il pavimento sopraelevato NESITE è prodotto con materiali riciclati e riciclabili certificati da autorità accreditate.

Le anime principali dei pannelli Nesite sono:

• Il truciolare ad alta densità;

• Il solfato di calcio a base gesso;

• Il materiale inerte utilizzato per il Twin Floor.

 

Il truciolare ad alta densità utilizzato da Nesite è certificato dal FOREST STEWARDSHIP COUNCIL per il 98% del prodotto e quindi, insieme all’1% composto dal foglio di alluminio applicato sulla superficie e l’1% di bordatura in PVC, permette al prodotto di raggiungere il 30% di contenuto riciclato pre-consumo e il 70% di materiale riciclato post-consumo.

Il solfato di calcio a base gesso di Nesite è costituito al 90%-99,9% da prodotti di riciclaggio e soddisfa al meglio i requisiti igienico-sanitari ed ecologici dell’odierna edilizia biologica.

L’uso del solfato di calcio è particolarmente consigliato per l’aspetto ecologico ed economico, perché non devono essere sfruttate risorse naturali e il materiale può essere riutilizzato.

Il Twin floor è interamente composto di materiali naturali ed ecocompatibili, con un’alta percentuale di materiale riciclato “pre-consumo”.

Nella sua versione da esterno contribuisce, inoltre, a ridurre l’effetto “isola di calore” (differenza di gradiente termico tra urbane e le aree extraurbane) per ridurre al minimo l’impatto sul microclima e sull’habitat. Tutto ciò è possibile grazie ai bassi valori di coefficiente di riflettenza solare e all’intercapedine creata tra il piano di calpestio e la soletta.

La maggior parte del collante utilizzato nel processo di produzione è a base d’acqua e quindi contiene una quantità molto bassa o nulla di VOC.