Medialab-Prado: una riqualificazione che si ispira alla creatività

Architecture, Architettura e Design, Uncategorized

Il Medialab-Prado, situato nella zona di Atocha di Madrid, progettato dal giovane studio di architettura spagnolo Langarita-Navarro Arquitectos, è uno spazio destinato ad accogliere e promuovere le attività di produzione, ricerca e diffusione della cultura digitale nell’ambito dell’arte, della scienza e della tecnologia.

 Medialab-Prado
Medialab-Prado – dettaglio interno 1

L’edificio è la riqualificazione dell’ex segheria belga di Madrid risalente agli anni ’20 e rappresenta uno dei primi esempi di struttura in cemento armato nella capitale spagnola.

Tutto il restauro è caratterizzato da colori fluorescenti, linee pulite e dal ruolo predominante degli elementi di connessione tra ambienti. Il progetto si caratterizza per l’inserimento di tre blocchi, uno nel mezzo, chiamato “La Cosa”, che ospita le scale e altri due, situati ai lati, che ospitano spazi dedicati ai servizi di hosting e alle aule.

 Medialab-Prado
Medialab-Prado – dettaglio interno
Medialab-Prado
Centro Medialab-Prado -Madrid

“Abbiamo pensato all’intervento come a una stratificazione nel tempo con livelli diversi. I sistemi utilizzati per la costruzione sono volutamente leggeri e movibili. Allo stesso modo sono stati scelti  materiali che non influiscano su eventuali trasformazioni future, in termini di durata e capacità di adattamento”, spiegano i progettisti María Langarita e Víctor Navarro Ríos” Abbiamo esaminato ogni nuovo elemento aggiunto come un’opportunità a sostegno della ricerca creativa.”

 

 Medialab-Prado
Medialab-Prado – dettaglio

Grazie a questa riqualificazione il Medialab-Prado diventa un polo culturale e artistico, capace di sfruttare i grandi i spazi, che diventano flessibili e multi-funzionali.