Tag Archives: grattacielo

Bahria2

Nesite a Karachi per il grattacielo più alto del Pakistan

Si chiama Icon ,  ed è il grattacielo che per Bahria Town – colosso del real estate developing -, rappresenta “una pietra miliare nello sviluppo del Pakistan“.

Bahria3 Nesite a Karachi per il grattacielo più alto del PakistanCon queste parole Malik Riaz, chairman del colosso dell’edilizia asiatico (un giro d’affari miliardario, ed oltre 25.000 dipendenti)  definisce la struttura che ha cambiato per sempre lo skyline di Karachi (seconda città più popolosa al mondo, dopo Shangai). e che mira a rappresentare il nuovo biglietto da visita per un Pakistan sempre più centrale nell’economia e geopolitica di quest’area.

Ben 62 piani di uffici ed appartamenti, per una costruzione che intende essere non solo la più alta del paese, ma anche la più accessibile (oltre 2300 posti auto), la più tecnologicamente avanzata (per infrastruttura ed impiantistica) e la più sicura.

Bahria4 Nesite a Karachi per il grattacielo più alto del Pakistan

Infrastrutture ed impianti, all’avanguardia ma già rivolti al futuro, che hanno potuto essere progettati ed installati anche grazie alla selezione e posa di un pavimento sopraelevato con caratteristiche tecniche in grado di garantire gli elevatissimi standard imposti da Bahria Town per questa mega struttura.

Parliamo ovviamente dei pavimenti sopraelevati Nesite, voluti dal committente ed installati in oltre 15000 mq di superficie.

Senza titolo11 Nesite a Karachi per il grattacielo più alto del Pakistan

Un altro progetto di prestigio per la nostra azienda che, anche in questo caso, è stata selezionata per la qualità del prodotto e la capacità produttiva che consente tempi di consegna rapidi in linea con le aspettative del cliente.

Freedom Tower

Freedom Tower sarà il grattacielo più alto degli Stati Uniti

Il Council of Tall Buildings and Urban Habitat ha stabilito che la Freedom Tower del World Trade Center di New York sarà il nuovo grattacielo più alto degli Stati Uniti, con 542 metri d’altezza.

L’edificio, anche se di poco, strappa il titolo alla Willis Tower di Chicago (nota anche come Sears Tower), che ha mantenuto il primo posto per ben 40 anni.

La decisione è stata data attraverso un comunicato dell’organizzazione internazionale con sede a Chicago, il Council of Tall Buildings and Urban Habitat appunto, che si occupa delle costruzioni più alte del mondo. Una volta completata, la nuova Freedom Tower,  ancora in costruzione sulle ceneri delle Torri Gemelle, batterà tutti gli altri grattacieli presenti in America.

A far vincer la Freedom Tower sono stati decisivi i 124 metri dell’antenna che verrà costruita sulla cima del nuovo World Trade Center. E’ stato deciso, infatti, che l’antenna deve essere considerata come un elemento strutturale dell’edificio, e quindi conteggiata nell’altezza totale.

La commissione ha reso nota la classifica dei grattacieli più alti del 2013: per il Nord America ha vinto The Bow, 237 metri firmato Norman Foster situato a Calgary in Canada.

Bow Nesite 734x1024 Freedom Tower sarà il grattacielo più alto degli Stati Uniti

The Bow – Canada

In Asia e Australia si è aggiudicato il primo posto il progetto di Rem Koolhaas e Ole Scheeren, con il palazzo sede della China Central Tv di Pechino.

China Central TV Pechino Freedom Tower sarà il grattacielo più alto degli Stati Uniti

China Central TV – Pechino

Per l’Europa, invece, si aggiudica il primato lo Shard di Renzo Piano, che spicca su Londra con i suoi 310 metri d’altezza: completamente rivestito in vetro è  il grattacielo più alto di tutto il continente europeo.

 

Shard Londra Freedom Tower sarà il grattacielo più alto degli Stati Uniti

Shard – Londra

 Per la sezione Africa e Medio Oriente è lo Sowwah Square a vincere.

Sowwah Square Abu Dhabi Freedom Tower sarà il grattacielo più alto degli Stati Uniti

Sowwah Square – Abu Dhabi

Situato ad Abu Dhabi, si compone di quattro torri con un sistema di copertura in vetro e persiane parasole ed è dotato di 27mila metri quadri di pannelli fotovoltaici.

 

Marina City - Chicago

Un video animato racconta i grattacieli di Chicago

Il motion graphics designer Al Boardman celebra cinque grattacieli di Chicago attraverso un video  di animazione.

[vimeo http://www.vimeo.com/66576980 w=500&h=281]

Chicago – Five Great Buildings from Al Boardman on Vimeo.

Al Boardman è un designer inglese, ma che vive e lavora a Chicago, per questo motivo ha voluto omaggiare l’architettura della città. “Chicago ha molti grandi edifici. E’ un luogo fortemente rappresentativo dell’architettura globale, ed è la città di nascita del grattacielo.”, spiega l’artista. Il video presenta ogni torre come un cartone animato colorato fatto da blocchi di linee geometriche nette, usando la forza del colore. I primi due progetti sono stati costruiti dalla società statunitense Skidmore Owings & Merrill: la Willis Tower di 442 metri – più comunemente nota come la Sears Tower e fino a poco tempo fa’  l’edificio più alto negli Stati Uniti – e il John Hancock Observatory  che raggiunge i 344 metri d’altezza.

 Un video animato racconta i grattacieli di Chicago

Willis Tower – Chicago

Caratteristici sono poi il Crain Communications Building a forma di diamante;

 Un video animato racconta i grattacieli di Chicago

Crain Building – Chicago

il Marina City Towers  che ricorda invece le fattezze di una pannocchia e la Trump Tower rispettivamente un hotel e un edificio residenziale di proprietà del miliardario Donald Trump.

marinacity chicago five great buildings by al boardman 5 Un video animato racconta i grattacieli di Chicago

Marina City – Chicago

 Un video animato racconta i grattacieli di Chicago

Trump Tower – Chicago

Un grande omaggio a Chicago, all’architettura e ma soprattutto ai famosi skycrapers: un simbolo degli Stati Uniti d’America.

“Crescent Moon Tower”: un edificio a forma di luna a Dubai

Si chiamerà “Crescent Moon Tower” la nuova sfida architettonica che sorgerà a Dubai.

Si tratta di un edificio grandioso sia per le dimensioni sia per la forma, un grattacielo a forma di mezzaluna crescente concepito per avere 33 piani e che dovrebbe essere realizzato entro il 2015. Il progetto è stato presentato all’ XI edizione del “ThyssenKrup Elevator Architecture Award” dallo studio Transparence House.

 Crescent Moon Tower: un edificio a forma di luna a Dubai

Crescent Moon Tower
Copyright foto: Transparence House

Considerando lo sviluppo impressionante della città, l’intento del progetto è di realizzare una struttura in grado di identificare, anche da un punto di vista stilistico, Dubai come appartenente al mondo islamico.

 Crescent Moon Tower: un edificio a forma di luna a Dubai

Crescent Moon Tower by night
Copyright foto: Transparence House

All’interno del “Crescent Moon Tower” ci saranno una biblioteca per bambini, sale conferenze, bar, ristoranti e una piattaforma di osservazione esterna, il tutto pensato come un edificio polivalente, studiato per essere funzionale e  fruibile sia da residenti che da turisti.

 Crescent Moon Tower: un edificio a forma di luna a Dubai

Crescent Moon Tower Interno
Copyright foto: Transparence House

 Crescent Moon Tower: un edificio a forma di luna a Dubai

Crescent Moon Tower Interni
Copyright foto: Transparence House

Il progetto è solo una delle tante dimostrazioni dello sviluppo tecnologico ed economico di Dubai: l’emirato, infatti, è già da tempo uno dei luoghi più attivi al mondo per quanto riguarda lo sviluppo di investimenti tecnici e architettonici.

Sky City: in Cina il grattacielo più alto del mondo in soli 90 giorni

Solamente 90 giorni di tempo per costruire un grattacielo di 220 piani, per un’altezza da record: 838 metri. Un progetto che, con questi numeri, non può che essere “Made in Cina”, ormai da tempo Paese di record.

skycity rendering Sky City: in Cina il grattacielo più alto del mondo in soli 90 giorni

Sky City

Sky City, questo il nome della costruzione, sorgerà nella città di Changsha, nella provincia dell’Hunan, per opera della società cinese Broad Group già nota per aver realizzato progetti così ambiziosi in tempi brevissimi.
L’edificio potrà accogliere, secondo le indiscrezioni, circa 17.400 persone e ospiterà alberghi, ospedali, scuole e uffici, in altre parole una vera città nella città. I piani saranno collegati da centoquattro ascensori ad alta velocità. Terminati i lavori, verso aprile 2012, Sky City diverrà l’edificio più alto al mondo, superando di 10 metri il Burj Khalifa di Dubai.

sky city Sky City: in Cina il grattacielo più alto del mondo in soli 90 giorni

I grattacieli più alti del mondo – Fonte CnnGo

Per costruire il grattacielo sarà utilizzato, oltre al lavoro di circa tremila operai, un metodo di assemblaggio di blocchi prefabbricati che ridurrà sensibilmente il tempo di realizzazione a soli 3 mesi. Nonostante la zona in cui sorgerà Sky City sia notoriamente sismica, la Broad Group assicura che l’edificio potrà resistere a terremoti di forti magnitudo, anche fino a 9 gradi della scala Richter.

Only 90 days to build a skyscraper of 220 floors, with a height record: 838 meters. A project that, with these numbers, it can only be “Made in China”, for a long time the country of record.

Sky City is the name of the building that will be built in the city of Changsha, Hunan Province, through the work of the Chinese company Broad Group already known for having created such large projects quickly.

The building will be staffed, according to reports, about 17,400 people and will host hotels, hospitals, schools and offices, in other words a true city within a city. The plans will be connected to one hundred and four high-speed elevators. After maintenance work, to April 2012, Sky City will become the tallest building in the world, surpassing for 10-meter the Burj Khalifa in Dubai.

To build the skyscraper will be used, as well as the work of about three thousand workers, a method of assembly of prefabricated blocks which will significantly reduce the delivery time of only 3 months. Although the area where Sky City will arise is known to be seismic, Broad Group ensures that the building can withstand earthquakes of high magnitude, up to 9 on the Richter scale.

Torre Isozaki: il grattacielo più alto d’Italia

Sono ufficialmente iniziati i  lavori per il nuovo quartiere City Life che sorgerà a Milano  entro il 2015: il progetto prevede la riqualificazione del polo urbano della Fiera di Milano.

Tra gli elementi che fanno parte del nuovo contesto urbanistico, il progetto della torre che prende il nome dal suo architetto giapponese Arata Isozaki: dal getto delle fondazioni, portato a termine da poco, il grattacielo raggiungerà i 207 metri di altezza nel 2015 e sarà il più alto d’Italia. Distribuita su 50 piani dei quali 46 sono a destinazione direzionale, la torre sarà in grado di ospitare fino a 3.800 persone su circa 53.000 metri quadri di GLA.

 Torre Isozaki: il grattacielo più alto dItalia

Business & Shopping District

 Torre Isozaki: il grattacielo più alto dItalia

La Torre Isozaki

Nel mese di luglio sono stati realizzati 62 pali di sottofondazione in cemento armato lunghi oltre 30 metri ed è stata realizzata l’armatura della platea con barre di acciaio, (per un totale di circa 1.200 tonnellate). Sono già stati posati 630 mq di casseri e 570 mq di pannelli per isolamento termico. La platea della torre Isozaki ha una dimensione in pianta di circa 63 per 27 metri, mentre i lati dell’edificio  - che poggerà su questa base – misurano 61,50 x 24 metri. Il piano di lavoro prevede una serie di operazioni strettamente connesse tra loro: prima le strutture, quindi man mano che i piani si libereranno dalle impalcature temporanee, saranno montate le facciate.

il cantiere city life Torre Isozaki: il grattacielo più alto dItalia

Il cantiere visto dalla web-cam

Il grattacielo si ispira al modello della “endless column” di Brancusi, realizzata nel 1938 dallo scultore rumeno Constantin Brancusi per il giardino pubblico di Târgu Jiu, in Romania riproducendo la metafora di una costruzione che non conosce limiti, nel suo intento a voler raggiungere il cielo.

Quattro punte inclinate aiutano a sostenere la torre lungo le due facciate principali. Le facciate laterali sono in parte vetrate e danno quindi la possibilità di vedere gli ascensori panoramici che conducono ai vari piani dell’edificio. Attraverso un salone d’ingresso su due livelli, la torre Isozaki è direttamente collegata con la piazza centrale di CityLife e con quella sottostante, dove è prevista la fermata “Tre Torri” della linea M5.

 Torre Isozaki: il grattacielo più alto dItalia

Torre Isozaki – Milano

La Torre Isozaki rispetterà anche le norme e le certificazioni in tema di ecosostenibilità: è stata infatti già ottenuta la pre-certificazione Leed Gold, soddisfacendo i prerequisiti previsti dagli standard internazionali Leed.