rilancio del “design d’autore” a EDIT Napoli

Architettura e Design, Eventi

Passato e presente, tradizione e modernità, storie di manifattura che mantengono inalterato il fascino dell’artigianato italiano. Parliamo di EDIT Napoli, la fiera di design editoriale che avrà luogo nella città partenopea dal 6 al 9 giugno, con l’obiettivo di dare visibilità a designer, aziende e artigiani che si avvalgono di processi produttivi di alta qualità e che fondono idee e modalità contemporanee ai saperi antichi del fare.

 

Edit Napoli 6 - 9 giugno Nesite

La manifestazione nasce dall’incontro tra Domitilla Dardi, curatrice e storica, ed Emilia Petruccelli, imprenditrice; insieme hanno tratteggiato un progetto che racchiude cultura e imprenditoria, rivolto a un pubblico di buyer, architetti, interior designer e retailer.

 

A EDIT Napoli solo PRODOTTI FINITI…non concept e utopie

Il concetto di design editoriale che caratterizza la fiera è legato all’azione concreta dell’editare, cioè di pubblicare un’opera (un prodotto, un oggetto) che risponda in tutto il suo processo creativo e produttivo a determinati valori.

EDIT Napoli si sviluppa con un format innovativo che include, oltre ai giorni di fiera, una fase precedente chiamata “Design in Residence”, durante la quale 3 creativi di fama internazionale hanno collaborato in prima persona con maestri dell’artigianato locale.

 

Ceramiche-serie-Minori-Edit-NapoliCeramiche-serie-Minori-Edit Napoli

La serie Minori nata dalla collaborazione di Reinaldo Sanguino, ceramista venezuelano,con i maestri del laboratorio Ceramiche Fes (costiera amalfitana)

I prototipi nati da queste esperienze verranno prodotti e commercializzati con il marchio EDIT Napoli, nel pieno intento della mostra, che si impegna a proporre solo prodotti finiti destinati a funzionare nel quotidiano, che potranno essere ordinati.

Un progetto concreto, quindi, a supporto e valorizzazione dell’artigianato (tanto ricco quanto a rischio estinzione) che, in un paese con oltre 1.300 000 di realtà artigianali come il nostro, andrebbe replicato in tutte le regioni.

 

NESITE (orgogliosamente) A EDIT NAPOLI

Nesite è una delle aziende selezionate (“We are kind but selective” è uno dei motti dell’adesione alla fiera) per partecipare a questa manifestazione unica, pienamente in linea con il percorso di crescita e innovazione intrapreso dalla nostra azienda, sempre più incentrato su un servizio “a misura”, con prodotti personalizzati e personalizzabili, di alta qualità, in grado di compiacere anche le esigenze più raffinate.

A Edit Napoli ci siamo prefissati di “sfatare il mito” del pavimento sopraelevato inteso come soluzione puramente tecnica, promuovendone le alte potenzialità estetiche, che trovano riscontro in progetti di design come Perfect Darkness di Elisa Ossino, presentato al Fuorisalone 2019 (qui l’articolo dedicato di Elle Decor Magazine).

Il primo prodotto che porteremo in fiera è il pavimento 4.0, la soluzione moderna e versatile con finitura in resina.

 

pavimento in resina 4.0 - Nesite

 pavimento 4.0, versione CONCRETE

Proposto in versione PLAIN (omogenea) o CONCRETE (effetto cemento), il pavimento 4. 0 consente la personalizzazione di diversi aspetti come cromia, con possibilità di scelta del colore direttamente dalla scala RAL, grado di opacità (lucido, semilucido o opaco) o tipo di finitura (standard o goffrata).

Dalla resina alla luce, ad enfatizzare la composizione ci sarà JUNO, il nuovo pannello a LED calpestabile ad alta luminosità, nato dalla collaborazione con simonepiva e presentato in esclusiva ad Architect at Work 2018.

Si tratta di una soluzione di particolare pregio, con finitura in Solid Surface HI-MACS® – che ne determina resistenza e facilità di manutenzione – ideata per inserirsi all’interno di pavimentazioni sopraelevate, al fine di creare raffinati percorsi di luce o evidenziare oggetti all’interno di ambienti come musei o gallerie d’arte.

 

Juno, pavimento a LED calpestabile

JUNO, versione serigrafata

JUNO è disponibile in due versioni, con luce diffusa su tutta la superficie (SP) o serigrafata (PL), variante che può essere personalizzata con varie texture, rendendo unico ogni progetto.

La nostra presenza a EDIT Napoli sarà completata da TOURNER LA CARTE, la cucina monoblocco nata della collaborazione tra Simone Piva ed Elisa Ossino, presentata al Fuorisalone 2019.

Il tratto progettuale di straordinaria novità è la possibilità di spostare e nascondere i piani a induzione e le aree di lavaggio, passando da momenti in cui la zona fuochi può essere sistemata a piacimento a situazioni di utilizzo in cui si decide di riposizionare i piani di lavaggio secondo i propri desideri.

 

TOURNER LA CARTE by Simone Piva e Elisa Ossino

TOURNER LA CARTE è un elemento d’arredo handmade, in linea concettuale con i lavori creati da simonepiva, dove l’artigianato incontra i raffinati canoni del design.

 

 Vi aspettiamo a EDIT Napoli dal 6 al 9 giugno, presso il Complesso San Domenico Maggiore!

www.editnapoli.com