Hotels di design, il primo 25hours hotel in Italia sarà a Firenze

Architettura e Design

Irriverente, smart, autentica e sempre con un design dalla storia avvincente: la catena 25Hours Hotel debutta sul territorio italiano con un hotel di oltre 170 camere nel cuore di Firenze.
La struttura aprirà a inizio estate 2020, quando svelerà gli audaci interni di Paola Navone e l'architettura di GLA - Genius Loci Architecture.

 

25hh Firenze

25hours hotel Firenze – credits Studio Otto

L’albergo occupa l’area del dismesso immobile del Monte di Pietà (ex convento San Paolino), circa 10.750 mq inutilizzati da oltre un decennio. Lo studio GLA è stato incaricato di riprogettare i tre stabili esistenti integrandoli in un unico complesso, un’opera di riqualificazione destinata a ricucire il rapporto con il tessuto urbano circostante.

Una delle caratteristiche più interessanti del progetto è stata la demolizione controllata di oltre 4.500 m2 di stabili in degrado, un intervento delicato da gestire in un’area patrimonio Unesco come il centro storico di Firenze.

25hours hotel, in quello che possiamo definire un sequel del Bikini Hotel a Berlino, recupera e rinnova uno dei vuoti urbani più estesi del capoluogo toscano.

Lavori demolizione controllata – credits studio GLA

INFERNO E PARADISO, IL 25HOURS HOTEL FIRENZE SECONDO PAOLA NAVONE

Paola Navone, con il suo stile sempre diverso eppur inconfondibile, darà vita al progetto dal suo interno con un’interpretazione “fresca” della storia. Nella sua narrazione estetica infatti, celebrerà le peregrinazioni del poeta Dante Alighieri nella sua opera più famosa, La Divina Commedia.

Il piano terra sarà accessibile a tutti, clienti e passanti potranno cedere alle tentazioni culinarie de I Golosi – ovvio riferimento al girone dantesco – che, nel suo percorso enogastronomico, farà condannare chiunque per l’eternità.

Dopo aver percorso i corridoi del Purgatorio invece, solo gli ospiti del 25hours hotels fiorentino potranno finalmente aprire le porte del Paradiso…o dell’Inferno!


Hell Room - 25hours-hotel-firenze

Hell Room 25hours hotel Firenze – credits Studio OTTO

LETTERATURA, DESIGN E PAVIMENTI NESITE

Con 25hours hotel Firenze abbiamo superato, ancora una volta, la barriera del pensiero comune e confinante riguardo l’utilizzo del pavimento sopraelevato.

Abbiamo chiesto all’arch. Niccolò Falleri dello studio GLA che, nella breve intervista che segue, ci spiega il perché della scelta.

 

Buongiorno Niccolò, ha già utilizzato il pavimento sopraelevato in passato?

Sì, abbiamo già usato in numerosi progetti i pavimenti sopraelevati ma, forse, questa è la prima volta in un restauro cosi importante.

 

Per 25hours hotels Firenze ha optato per il sistema Tetris Floor, perché?

Le motivazioni sono state legate alla volontà di mantenere le volte esistenti del complesso e quindi avevamo la necessità di creare un’intercapedine leggera dove distribuire gli scarichi dell’hotel senza alterarne le quote e i carichi.

 

Che tipo di finitura ha scelto e perché?

L’interior design aveva l’esigenza di usare una particolare resina come pavimentazione delle camere di questo piano e, avendolo già usato in passato, abbiamo proposto il sistema Tetris, che è uno dei pochi prodotti a garantire la tenuta.

 

In quale area dell’hotel verrà installato il Tetris Floor?

Nel cosiddetto Piano nobile della parte più antica del complesso.

 

In conclusione, qual è il vantaggio più rilevanti del sistema sopraelevato secondo lei?

La sua reversibilità.