Tag Archives: pavimenti sopraelevati

Pavimenti sopraelevati Nesite nella sede Santander

Pavimenti Nesite nel nuovo quartier generale Santander a Torino

Santander, la banca spagnola che da anni ha il suo quartier generale nel capoluogo piemontese, continua a puntare su Torino e cambia quartier sede. La nuova ubicazione vanta un passato importante, il palazzo ha ospitato a lungo il centro di formazione dei dirigenti della casa automobilistica Fiat.

La nuova direzione generale del Gruppo Santander ha un’estensione di circa 7000 metri quadri ed è stata realizzata salvaguardando la facciata storica tutelata dalle Belle Arti. All’interno lavorano circa 400 dipendenti, la parte più consistente del personale italiano della banca (in tutto ci lavorano circa 750 persone).

«Gli spazi interni — spiega Guido Piacenza, a capo delle risorse umane di Santander Consumer Bank — sono stati organizzati a misura d’uomo e di team: postazioni ergonomiche con arredi dai materiali e toni caldi, ampi open space, aree di co-working e salette per le riunioni. Abbiamo anche previsto un’area ristoro per i nostri colleghi, dotata di circa 50 postazioni a sedere destinate al consumo dei pasti, in modo da agevolarli il più possibile nell’equilibrio dei tempi della vita professionale e personale».

Top Employer Italy 2018 300x137 Pavimenti Nesite nel nuovo quartier generale Santander a Torino

L’attenzione per i propri collaboratori ed il sostegno nei percorsi di sviluppo professionale non sono passati inosservati: Santander Consumer Bank è stata certificata Top Employers Italia 2018, prestigioso riconoscimento assegnato ogni anno dal Top Employers Institute alle imprese con eccellenti ambienti di lavoro e avanzate politiche di gestione delle Risorse Umane.

PAVIMENTI SOPRAELEVATI NESITE PER IL NUOVO HQ SANTANDER

Nesite è stata scelta per la fornitura e l’installazione di tutta la pavimentazione: oltre 6000 mq di pavimento sopraelevato su struttura MPL (struttura con sistema ad incastro che riduce notevolmente i tempi di installazione) e pannelli in solfato di calcio ad alta densità.

Il gres porcellanato è il rivestimento ottimale in questa tipologia di ambiente a traffico sostenuto, grazie alla sua elevata resistenza all’abrasione e all’usura.

PAVIMENTI NESITE NEL BANCO SANTANDER Pavimenti Nesite nel nuovo quartier generale Santander a Torino

CONTATTACI

lavori metro blu milano

Pavimento sopraelevato Nesite per la Metro Blu di Milano

Dopo la Metro C di Roma e la Metro di Dubai, anche la Metro Blu di Milano ha scelto la qualità dei pavimenti sopraelevati Nesite:  oltre 2.000 mq saranno istallati nei locali tecnici delle stazioni della nuova linea.

La pavimentazione flottante della M4 raggiungerà circa 1 metro di altezza  e sarà composta da pannelli con anima in solfato di calcio ad altissima densità (circa 1600 kg/m³, la più elevata disponibile sul mercato).

Questa tipologia di pannelli rappresenta la miglior combinazione fra qualità tecniche e prestazionali, con ineguagliate caratteristiche in termini di isolamento termico in caso di incendio (circa 60 minuti di resistenza al fuoco) ed isolamento acustico.

Per il rivestimento invece si è optato per il vinile grazie alla sua elevata resistenza e facilità di manutenzione.

La M4 o “Linea blu” collegherà il centro storico con la parte Est (Q.re Forlanini e Aeroporto Linate) ed  Ovest (Q.re Lorenteggio e Stazione San Cristoforo) e, secondo le previsioni, trasporterà oltre 80 milioni i passeggeri ogni anno.

L’innovativo sistema di guida automatica (driverless: senza conducente) adotta una tecnologia per il controllo intelligente del traffico che garantisce ai passeggeri i più elevati standard di sicurezza.

“Siamo orgogliosi di contribuire a questo importante progetto che avvicinerà ancor più Milano agli standard qualitativi delle altre grandi capitali europee” afferma Fabio di Marco, Direttore Commerciale Nesite.

cantiere metro blu Pavimento sopraelevato Nesite per la Metro Blu di Milano

nesite per metro blu milano Pavimento sopraelevato Nesite per la Metro Blu di Milano

Cattura

Vademecum della Agenzia delle Entrate sui bonus ristrutturazione 2017

Come ogni anno, l’Agenzia delle Entrate ha dedicato un vademecum alle ristrutturazioni edilizie, riassumendo tutte le misure fiscali per l’argomento. In questo caso, la Guida è aggiornata alle ultime novità della Legge di Bilancio 2017: per scaricarla clicca qui

Il pacchetto forse più interessante in merito alle agevolazioni fiscali è quello costituito dai bonus di ristrutturazione e di recupero del patrimonio edilizio.

Bonus e detrazioni nel 2017

Cattura2 Vademecum della Agenzia delle Entrate sui bonus ristrutturazione 2017Come noto, infatti, la Legge di Bilancio per il 2017 ha prorogato la detrazione IRPEF del 50% agli investimenti di recupero del patrimonio edilizio anche al 2017. Anche il “bonus mobili ed elettrodomestici”, con detrazione del 50%, è stato prorogato a tutto l’anno in corso; in questo caso, la spesa deve essere compresa tra il 6 giugno 2013 ed il 31 dicembre 2017, per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+, nonché A per i forni, per le apparecchiature per le quali sia prevista l’etichetta energetica. Per gli acquisti del 2017, tuttavia, l’agevolazione potrà essere richiesta soltanto se si è effettuato un intervento di ristrutturazione edilizia iniziato a partire dal 1° gennaio 2016.

Misure antisismiche

Gli interventi antisismici, vista la stretta attualità dell’argomento, sono poi un capitolo interessante dei bonus fiscali. Per questo tipo di lavori è stata introdotta la nuova detrazione di imposta del 50% per il periodo tra il 1° gennaio 2017 ed il 31 dicembre 2021. La detrazione aumenta ancora, al 70%, se dalla realizzazione degli interventi concernenti l’adozione di misure antisismiche, deriva una riduzione del rischio sismico che determina il passaggio a una classe di rischio inferiore e aumenta ancora, all’80% (addirittura, l’85% per gli edifici condominiali), se dall’intervento deriva il passaggio a due classi di rischio inferiori.

Fonte: www.fiscopiu.it

Cattura

Il plusvalore di una ristrutturazione

“Quanto valore acquisterà il mio immobile, ristrutturandolo?” .

E’ questa una delle prime domande che ci si pone quando, valutando se approfittare di eventuali momentanei sgravi fiscali/incentivi su questa tipologia di intervento, si cerca di calcolare l’opportunità economica di un intervento di ristrutturazione su immobili di proprietà ( o di potenziale futura proprietà).

Cattura1 Il plusvalore di una ristrutturazione

Secondo Scenari Immobiliari, istituto indipendente di studio e ricerca, la media dei 104 capoluoghi di provincia italiani, considerati nella loro fascia semicentrale, registra un plusvalore del 10,7% .

Nella top ten dei capoluoghi italiani per il plusvalore ottenuto troviamo Roma, Venezia, Firenze, Napoli, Bari, Milano, Bologna, Brescia, Catania e Genova, con valori che vanno dal 20% di Roma al 12% circa di Genova.

Ristrutturare conviene e, numeri alla mano, risulta estremamente strategico farlo in una fase storica in cui il valore degli immobili non cresce con il passo sperato.

Abbiamo già parlato del maxi ammortamento del 140% a cui sarà possibile accedere ancora per il 2017 ma che, sulla base di comunicazioni istituzionali recenti, non sarà prorogato al 2018.

toaw-9114_light_26446090513_o

A Firenze un altro museo con pavimento sopraelevato Nesite

E’ lunga 10 metri, ed è vissuta più di tre milioni di anni fa la balena protagonista della nuova sala espositiva permanente allestita presso il museo di Storia Naturale di Firenze, aperta al pubblico lo scorso 12 Maggio.

toaw 9122 light 26446084483 o A Firenze un altro museo con pavimento sopraelevato Nesite

L’enorme scheletro, dopo anni di restauro curato dai paleontologi dell’Università fiorentina, è stato virtualmente immerso nel blu di una scenografica sala che, oltre a riprodurre le immagini e i suoni del mare, accoglie anche altri reperti fossili (granchi, squali, ricci di mare) di creature che per lungo tempo si sono cibati della carcassa del cetaceo, e che sono state ritrovate proprio accanto al mastodontico scheletro.

toaw 9125 light 27049760535 o A Firenze un altro museo con pavimento sopraelevato NesiteI lavori di allestimento delle ambientazioni, realizzate dalla Biagiotti e Bertini di Firenze ed avviati alla fine del 2015, hanno rispettato le tempistiche preventivate e sono stati portati a termine senza implicare per il Museo chiusure o impedimenti alla normale attività espositiva.

L’ennesima sfida vinta per l’art director Daniele Bertini che, tra le varie specifiche di realizzo, doveva rispettare per questa ambientazione una precisa indicazione dei progettisti: installare a terra una copertura che consentisse al fossile di “affiorare”, rievocando lo scenario di ritrovamento.

Schermata 2016 06 08 alle 11.58.52 A Firenze un altro museo con pavimento sopraelevato Nesite

Anche qui è stato scelto il pavimento Nesite, con Tetris Floor, il sistema di pavimentazione sopraelevata a secco con bordatura maschio-femmina, che ha soddisfatto pienamente le esigenze progettuali.

Un nuovo progetto di prestigio per i nostri prodotti, che ancora una volta vengono preferiti per installazioni in contesti museali / espositivi.

Senza titolo11 A Firenze un altro museo con pavimento sopraelevato Nesite


 

IMG_1206+

Nesite Contract per la nuova sede CMA Lifts

Nata nel 2001, CMA Ascensori rappresenta una delle aziende più dinamiche nella produzione di ascensori e componentistica.

IMG 1143+ Nesite Contract per la nuova sede CMA LiftsRealtà fortemente proiettata verso il mercato estero, CMA Ascensori spinge sull’internalizzazione rinnovando il proprio brand, ora CMA Lifts, e inaugurando una nuova e prestigiosa sede che ben rispecchia l’identità di un’azienda nota, in tutto il mondo, per la propria eccellenza.

Nesite è orgogliosa di essere stata scelta per la pavimentazione sopraelevata di questo prestigioso headquarter, la cui posa, assieme all’installazione di tutte le pareti divisorie degli spazi, è stata affidata alla stessa Nesite Contract.

Sono stati impiegati circa 1000 mq di pavimento Nesite (PG6AMH) con solfato da 30 mm e ceramica levigata,  pareti divisorie in vetro 5+5 mm stratificato trasparente extra chiaro su PVB acustico, oltre a pareti con rivestimento in melamina customizzato.

 

Torneremo a parlare presto di questo stabile, e di tutte le attività svolte per CMA Lifts dalla nostra divisione contract.

 

 

IMG 1183+1 Nesite Contract per la nuova sede CMA Lifts
IMG 1206+ Nesite Contract per la nuova sede CMA Lifts

 

SAB-MARMO 020

State Audit Bureau: pavimenti sopraelevati Nesite anche in Kuwait

Lo State Audit Bureau of Kuwait è un’altra importante realizzazione che ha visto l’impiego di pavimenti flottanti (pavimenti sopraelevati) Nesite.

L’edificio, sede della commissione per il controllo dei fondi pubblici, include 19.000 mq di pavimento in acciaio e 6.000 mq di pavimento in marmo.

Queste foto parlano più di mille parole…

SAB MARMO 001 State Audit Bureau: pavimenti sopraelevati Nesite anche in Kuwait SAB MARMO 002 State Audit Bureau: pavimenti sopraelevati Nesite anche in Kuwait SAB MARMO 004 State Audit Bureau: pavimenti sopraelevati Nesite anche in Kuwait SAB MARMO 003 State Audit Bureau: pavimenti sopraelevati Nesite anche in Kuwait SAB MARMO 006 State Audit Bureau: pavimenti sopraelevati Nesite anche in Kuwait SAB MARMO 005 State Audit Bureau: pavimenti sopraelevati Nesite anche in Kuwait SAB MARMO 007 State Audit Bureau: pavimenti sopraelevati Nesite anche in Kuwait SAB MARMO 008 State Audit Bureau: pavimenti sopraelevati Nesite anche in Kuwait SAB MARMO 009 State Audit Bureau: pavimenti sopraelevati Nesite anche in Kuwait SAB MARMO 012 State Audit Bureau: pavimenti sopraelevati Nesite anche in Kuwait SAB MARMO 0131 State Audit Bureau: pavimenti sopraelevati Nesite anche in Kuwait SAB MARMO 014 State Audit Bureau: pavimenti sopraelevati Nesite anche in Kuwait SAB MARMO 015 State Audit Bureau: pavimenti sopraelevati Nesite anche in Kuwait SAB MARMO 016 State Audit Bureau: pavimenti sopraelevati Nesite anche in Kuwait SAB MARMO 017 State Audit Bureau: pavimenti sopraelevati Nesite anche in Kuwait SAB MARMO 019 State Audit Bureau: pavimenti sopraelevati Nesite anche in Kuwait SAB MARMO 018 State Audit Bureau: pavimenti sopraelevati Nesite anche in Kuwait SAB MARMO 020 State Audit Bureau: pavimenti sopraelevati Nesite anche in Kuwait SAB MARMO 013 State Audit Bureau: pavimenti sopraelevati Nesite anche in Kuwait

Nesite Raised Floor

Nesite nel data center della Biblioteca Apostolica Vaticana

Sapevate che nel Data Center della Biblioteca Apostolica Vaticana sono installati pavimenti sopraelevati Nesite?

Il rifacimento totale della pavimentazione – che si è reso necessario per sostituire un pavimento danneggiato – copre una superficie di circa 200 mq.

Sia per i 90 mq adibiti ad uffici operativi  che per la zona in cui vi sono macchinari e apparati tecnici (circa 100 mq) sono stati utilizzati pannelli Nesite in solfato e laminato.Schermata 2015 03 20 alle 10.29.50 Nesite nel data center della Biblioteca Apostolica Vaticana
Un percorso in vetro circonda il perimetro dei macchinari creando “un camminamento” per rendere esteticamente più bello l’intero progetto.

I pannelli sono in vetro, e fanno parte della linea di pavimenti sopraelevati High Class Nesite: nello specifico sono stati utilizzati 10 pannelli in vetro trasparente a cui sono stati applicati degli “stencil” con il logo della Biblioteca Apostolica Vaticana e altri 12, opachi e privi di scritte. Tutta la pavimentazione in vetro ha dimensioni di 600x600x26 mm  con un’anima costituita da tre strati di vetro trasparente accortati tra loro con un film in materiale plastico di spessore 8+10+8 mm formanti un corpo unico di spessore 26mm bordati perimetralmente  in materiale plastico semirigido, autoestinguente ed antiscricchiolo.

Il progetto è nato per la digitalizzazione dell’archivio segreto e dei testi antichi conservati nella Biblioteca Apostolica Vaticana.

Schermata 2015 03 20 alle 10.30.00 Nesite nel data center della Biblioteca Apostolica VaticanaNel Data Center si immagazzinano dati di vario genere come, ad esempio la registrazione  del controllo accessi ai tornelli, il controllo di contatti di posta elettronica, ecc. Inoltre l’archivio sarà presto dotato di uno scanner di ultima generazione, capace di leggere testi di manoscritti e antiche pergamene non consultabili fisicamente. Questo permetterà lo studio e il recupero di antichi testi, fotografando i documenti in profondità, superando circa 8 strati, per inviarli poi al Data Center per acquisizione.

Per questo progetto il nostro Team ha tenuto conto non solo dell’aspetto tecnico, ma anche delle esigenze del cliente in termini di tempi di installazione e posa in opera: per non disturbare il consueto svolgimento lavorativo infatti, Nesite  ha smontato il vecchio pavimento danneggiato in più tranche (circa 50 mq alla volta) per poi sostituirlo e installarlo senza creare disagi agli addetti ai lavori.

Un progetto importante e di enorme prestigio.

wilberg atrium

In Norvegia si risparmia energia. Anche grazie a pavimenti sopraelevati Nesite.

Vi abbiamo già parlato del BREEAM (BRE Environmental Assessment Method – ovvero “metodologia di valutazione ambientale del BRE”): il primo e più diffuso protocollo di valutazione ambientale al mondo.

Una certificazione BREEAM “di classe A” rappresenta, per un edificio, la massima valutazione esprimibile sulla “performance ambientale” della costruzione.

E’ con orgoglio che oggi presentiamo un immobile della Fredriksborg Property, da sempre attenta all’ecosostenibilità dei propri progetti: il Wilberg Atrium.

L’edificio in oggetto ha ottenuto  la certificazione BREEAM di classe “A” perché  quasi tutto l’edificio è dotato di pavimento sopraelevato Nesite e di un sistema UFAD  (Under Floor Air Distribution System) costituito da sistemi di ventilazione, condotti per l’aria, la corrente e l’acqua e sistemi di cablaggio forniti da GBT Concept sulla quasi totalità della superficie calpestabile.

TLauluten  T5B6040 300x200 In Norvegia si risparmia energia. Anche grazie a pavimenti sopraelevati Nesite.

Questo sistema ha consentito enormi risparmi energetici:  il riscaldamento degli ambienti (e siamo in Norvegia..)  viene garantito, in una condizione di comfort ideale, con il 50% dell’energia normalmente impiegata per la ventilazione ed il 20%  dell’energia normalmente utilizzata per il raffreddamento  a mezzo di condotte installate a

soffitto. Il motivo del risparmio è facilmente intuibile: le masse d’aria calda tendono “naturalmente” a spostarsi verso l’alto, e utilizzando il pavimento sopraelevato come un condotto gigante il flusso d’aria viene rilasciato  negli ambienti a bassa velocità appena sopra il pavimento  salendo verso il soffitto  con movimenti verticali naturali secondo  le più basilari  leggi della fisica, e risparmiando quindi energia.

kanskje 3 200x300 In Norvegia si risparmia energia. Anche grazie a pavimenti sopraelevati Nesite.

 

Il vantaggio in termini di prestazioni è garantito dal pavimento Nesite, un must per un condotto a tenuta d’aria, e il risultato è oltremodo evidente anche nell’ottimizzazione di eventuali attività di ispezione e manutenzione degli impianti: semplici gesti danno accesso, in massima sicurezza, a condotte difficilmente ispezionabili se installate a soffitto. Il pavimento sopraelevato Nesite unito al sistema sviluppato da GBT Concept è un fattore importante per la flessibilità degli spazi in Wilberg Atrium permettendo una gestione dell’edificio e di tutti gli impianti a un costo significativamente più basso del normale.

 

Già in fase di progettazione il Wilberg Atrium puntava ad ottenere il massimo risparmio energetico possibile, ed il team di ingegneri ed architetti  ha raggiunto il proprio obbiettivo soprattutto grazie ai pavimenti sopraelevati Nesite e alla tecnologia di GBT Concept.

Schermata 2015 02 18 alle 14.49.19 In Norvegia si risparmia energia. Anche grazie a pavimenti sopraelevati Nesite.

Pavimento sopraelevato radiante

Scoprite Diffuse: il miglior pavimento sopraelevato accessibile radiante

Oggi vi parliamo del nostro Diffuse, la massima evoluzione dei pavimenti sopraelevati accessibili radianti.  

È composto da speciali pannelli costituiti da un sandwich formato da un brevettato corpo radiante sagomat in lamina di alluminio, racchiuso tra uno strato inferiore isolante in polistirene ed il pannello di finitura superiore. La speciale sagomatura della lamina di alluminio permette l’alloggiamento di una tubazione multistrato con una perfetta aderenza, tale da consentire la più alta resa termica. La tubazione alimenta il sistema Diffuse con acqua a bassa temperatura (fino a 35°C in riscaldamento e 17°C in raffrescamento) proveniente da una centrale termica. La lamina di alluminio funge da diffusore del carico termico e ne garantisce la più omogenea distribuzione. Questo permette l’ottimale climatizzazione dell’area interessata da Diffuse.

Il sistema Diffuse può essere composto da più circuiti d’acqua (per aree medie di 12 m2/circuito) che convergono a speciali collettori aventi regolazione pilotata da un sistema di controllo della climatizzazione in ambiente.

Il sistema così composto viene sopraelevato dalla soletta in calcestruzzo tramite una speciale struttura regolabile in altezza da 14 cm a 65 cm al fine di creare un’intercapedine sotto pavimento per raccogliervi gli altri impianti di tipo elettrico, idraulico, telefonia, informatica ed eventuale aria di rinnovo.

La totale accessibilità a detti impianti viene concessa tramite una semplice operazione che consiste nel rimuovere i pannelli di finitura assieme ai pannelli diffusori neutri (senza tubazioni), totalmente svincolati l’uno dall’altro. Tale operazione potrà essere ripetuta tutte le volte che se ne presenterà la necessità: senza intervento di personale specializzato, senza alcun collegamento agli impianti esistenti che ne limiti la movimentazione, senza speciali strumenti per la rimozione ed il riposizionamento dei pannelli. Semplicità, facilità e precisione per il massimo confort.

La grande versatilità del sistema Diffuse: leggero, facile da installare, completamente a secco, applicabile in ogni ambiente dove possa essere installato un pavimento sopraelevato, rimovibile, con la possibilità di sostituire la finitura del pavimento in qualsiasi momento senza la necessità di opere murarie.

Schermata 2014 12 01 alle 19.50.18 Scoprite Diffuse: il miglior pavimento sopraelevato accessibile radiante

La sua bassissima inerzia termica: caratteristica dei sistemi radianti a secco e dovuta alla ridotta massa, consente di portare l’ambiente alla temperatura desiderata nel minimo tempo possibile evitando i lunghi tempi di preriscaldamento all’accensione e lo spreco di energia allo spegnimento tipici di impianti radianti a massetto aventi una inerzia termica ben maggiore di Diffuse.

La sua elevata efficienza termica: dovuta alla scelta dei materiali e la composizione del sistema, Diffuse garantisce una sensibile riduzione dei consumi (-35%) con relativo beneficio in termini di risparmio energetico, di salvaguardia dell’ambiente e di economia di spesa. Queste sono solo alcune delle caratteristiche peculiari di Diffuse, l’innovativo pavimento sopraelevato radiante ideale per l’applicazione in nuove costruzioni ed in ristrutturazioni.

Principali vantaggi del sistema radiante Diffuse 

Totalmente ispezionabile: ogni singolo pannello può essere rimosso e riposizionato senza alcun vincolo consentendo la piena accessibilità al plenum sotto pavimento al fine di apportare manutenzione e/o modifiche agli impianti (elettrici, idraulici, telefonici ed informatici) o di variare la configurazione degli ambienti con l’aggiunta di stazioni di lavoro o il loro nuovo posizionamento.

Risparmio energetico: (superiore al 35%).

Nessun vincolo architettonico: grazie alla totale mancanza di elementi riscaldanti in ambiente (es. ventilconvettori o radiatori), Diffuse assicura la massima libertà di arredo e purezza di design.

L’utilizzo dell’avanzato sistema di controllo (optional) permette la perfetta regolazione termica dell’impianto, in grado di compensare anche bruschi cambiamenti di temperatura ambiente, dovuti ad apporti esterni di calore, ad esempio, in presenza di ampie superfici vetrate.

Distribuzione ottimale della temperatura ambiente: calore uniforme fino a circa 2,5 metri di altezza).

Nessun moto convettivo dell’aria in ambiente: nessuna alterazione della qualità dell’aria in ambiente ed abbattimento della quantità delle polveri in ambiente.

Schermata 2014 12 01 alle 20.01.58 Scoprite Diffuse: il miglior pavimento sopraelevato accessibile radiante

 

Campi di applicazione? Virtualmente illimitati. 

Il sistema Diffuse può essere applicato ovunque vi siano le condizioni per la posa di una pavimentazione sopraelevata. È raccomandato per ambienti soggetti a riconfigurazioni degli spazi perché completamente ispezionabile ed accessibile e, pertanto, consente le varie modifiche agli impianti sottostanti alla pavimentazione (ad esempio uffici open space, banche, musei, uffici pubblici, ecc.) in qualsiasi momento e senza dover ricorrere a costose opere di demolizione.

RISTRUTTURAZIONE ABITAZIONI: drastica riduzione dei tempi di realizzazione, semplificazione della logistica di cantiere, costi complessivi molto vicini a quelli delle soluzioni a umido (con massetto cementizio).

RISTRUTTURAZIONE DI EDIFICI DEL TERZIARIO: drastica riduzione dei tempi di realizzazione.

RISTRUTTURAZIONE NEGOZI E EDIFICI COMMERCIALI: drastica riduzione dei tempi di realizzazione con conseguente rapido ritorno dell’investimento dovuto ad un più rapido avvio dell’attività; semplificazione della logistica di cantiere: circa 4 settimane con conseguente guadagno economico derivante dalla rapida riapertura; la soluzione economicamente più conveniente.

POSSIBILE INSTALLAZIONE IN ESTERNI: l’ufficio tecnico Nesite è a disposizione per proporre soluzioni per installazioni del sistema Diffuse in esterni in grado di garantire la massima efficienza ed affidabilità nel tempo.

Contattateci, saremo orgogliosi di dettagliarvi su un prodotto che può essere considerato lo stato dell’arte nei pavimenti radianti sopraelevati.

Schermata 2014 12 01 alle 20.13.08 Scoprite Diffuse: il miglior pavimento sopraelevato accessibile radiante