Il pavimento Nesite per la Neutral Beam Test Facility

RFX

Il pavimento sopraelevato Nesite verrà installato nella “Neutral Beam Test Facility” del Consorzio RFX – Padova.

Si tratta della sede che ospita gli esperimenti di ricerca del progetto PRIMA all’interno delle aree CNR-RFX a Padova nell’ambito dell’esperimento sulla fusione termonucleare di importanza mondiale.

Tale progetto vede la realizzazione dell’impianto che ospiterà SPIDER, il prototipo della sorgente di ioni, e MITICA, il prototipo, in scala 1:1 dell’iniettore di ITER, il primo reattore sperimentale a fusione in costruzione in Francia.

Uno dei componenti essenziali per l’operazione di ITER è l’iniettore di neutri, il cui scopo è inviare un fascio di particelle neutre di idrogeno all’interno della camera da vuoto di ITER per riscaldare il plasma ivi generato e sostenerne la corrente.

E’ stato previsto di costruire il primo iniettore di neutri di ITER in anticipo rispetto alla sua campagna sperimentale, e di provarlo in un sito separato, a, per raggiungere le prestazioni richieste da ITER, appunto NBTF (Neutral Beam Test Facility).

Per ottenere tali prestazioni sono state messe a punto anche avanzatissime tecniche per la trasmissione e il controllo dei dati e la misurazione dei parametri sperimentali.

L’impresa si inserisce nel contesto internazionale del programma fusione, che ha come obiettivo quello di giungere alla produzione di energia di fusione il prima possibile.

Per questo obiettivo, Europa, Giappone, Russia, Stati Uniti, Cina, Corea e India hanno deciso la realizzazione in Francia del primo reattore sperimentale a fusione ITER, che dovrà dimostrare la fattibilità scientifica e tecnologica della fusione.

Il pavimento sopraelevato è la risposta alle necessità impiantistiche legate alla notevole complessità dell’impianto sperimentale con forti vincoli dipendenti anche dalle ristrettezze delle superfici a disposizione nell’area di intervento, progettato dallo studio Arteco.