About Pubblic

Here are my most recent posts

Author Archives: Pubblic

Cattura

Mostra Internazionale di Architettura. Maggio 2017, Padova

 

Dopo il grande consenso di Padova 2013 Architettura workshop internazionale di architettura, Padova 2015 Architettura workshop internazionale di architettura e di Padova 2016 Architettura mostre e dialoghi, ecco Padova 2017 Architettura con un programma ancora più ampio e ricco che vedrà alternarsi momenti di ricerca e studio ad altri di lavoro: gli appuntamenti saranno un Convegno, due Mostre e il terzo Workshop Internazionale.

Nesite è orgolgiosa di essere partner di questo evento, che si svolgerà nel cuore di Padova, da sempre un’area urbana “laboratorio” e una delle città più interessanti e rappresentative del Veneto. In essa sono visibili le stratificazioni storiche e le trasformazioni, che hanno costituito la forma attuale della città. Dallo studio di città come Padova, sono nate molte delle idee che formano il sapere delle discipline dell’urbanistica e dell’architettura: con questo bagaglio di conoscenze e con le loro teorie, è possibile oggi progettare e realizzare città migliori.

Il convegno si propone di affrontare il tema della città, del suo studio e della sua progettazione, riunendo nella città di Padova un cospicuo numero di architetti di fama internazionale, con lo scopo di discutere i loro progetti di architettura e trarre delle conclusioni comuni, da cui distillare un programma che verrà pubblicato in un volume conclusivo.

Cattura4 Mostra Internazionale di Architettura. Maggio 2017, Padova

20170323_171724

GBC Italia al Parco Scientifico Vega (Venezia): il nostro report dell’evento dello scorso 23 Marzo

logo vega GBC Italia al Parco Scientifico Vega (Venezia): il nostro report dellevento dello scorso 23 Marzo

Lo scorso 23 Marzo si è tenuta a Venezia, presso il Parco Scientifico e Tecnologico VEGA di Venezia, una giornata convegnistica dedicata ai protocolli di sostenibilità nel nord-est Italia organizzata dal Chapter Veneto del Green Building Council Italia.

Il Green Building Council promuove, a livello nazionale ed internazionale,   il sistema di certificazione indipendente LEED® – Leadership in Energy and Environmental Design – i cui parametri stabiliscono precisi criteri di progettazione e realizzazione di edifici salubri, energeticamente efficienti e a impatto ambientale contenuto.

Green Building Council Italia GBC Italia al Parco Scientifico Vega (Venezia): il nostro report dellevento dello scorso 23 MarzoNella intensa giornata di discussione sono stati presentati diversi casi di progetti “green”: fra questi l’H-Campus di Roncade (Treviso), il Padiglione Aquae a Marghera e il residence Galileo a Costabissara (Vicenza), il primo edificio residenziale in Italia ad avere la “certificazione oro” del protocollo GBC Home.

Ecosostenibilità: una scelta per il presente, non solo del futuro

L’impatto ambientale e sociale della filiera delle costruzioni è rilevantissimo. Il GBC opera affinchè che tutte le aziende del settore prendano gli opportuni interventi correttivi per ridurre le emissioni di gas serra ed il consumo di risorse naturali, sia nella fase di realizzazione della costruzione, che lungo l’intero ciclo di vita dell’immobile  (dove in realtà si concentrano i maggiori costi ambientali ed economici, ma anche le maggiori opportunità).

Il contributo delle aziende manufatturiere

Il Quality manager manager Nesite Antonio Frizzerin ha illustrato concrete applicazioni LEED nell’impiego di pavimenti sopraelevati, presentando ilLouvre di Abu-Dhabi, un progetto prestigioso che ha come obiettivo la certificazione LEED silver, ottenuta anche grazie al punteggio generato dall’impiego dei nostri pavimenti flottanti.

Cattura

Vademecum della Agenzia delle Entrate sui bonus ristrutturazione 2017

Come ogni anno, l’Agenzia delle Entrate ha dedicato un vademecum alle ristrutturazioni edilizie, riassumendo tutte le misure fiscali per l’argomento. In questo caso, la Guida è aggiornata alle ultime novità della Legge di Bilancio 2017: per scaricarla clicca qui

Il pacchetto forse più interessante in merito alle agevolazioni fiscali è quello costituito dai bonus di ristrutturazione e di recupero del patrimonio edilizio.

Bonus e detrazioni nel 2017

Cattura2 Vademecum della Agenzia delle Entrate sui bonus ristrutturazione 2017Come noto, infatti, la Legge di Bilancio per il 2017 ha prorogato la detrazione IRPEF del 50% agli investimenti di recupero del patrimonio edilizio anche al 2017. Anche il “bonus mobili ed elettrodomestici”, con detrazione del 50%, è stato prorogato a tutto l’anno in corso; in questo caso, la spesa deve essere compresa tra il 6 giugno 2013 ed il 31 dicembre 2017, per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+, nonché A per i forni, per le apparecchiature per le quali sia prevista l’etichetta energetica. Per gli acquisti del 2017, tuttavia, l’agevolazione potrà essere richiesta soltanto se si è effettuato un intervento di ristrutturazione edilizia iniziato a partire dal 1° gennaio 2016.

Misure antisismiche

Gli interventi antisismici, vista la stretta attualità dell’argomento, sono poi un capitolo interessante dei bonus fiscali. Per questo tipo di lavori è stata introdotta la nuova detrazione di imposta del 50% per il periodo tra il 1° gennaio 2017 ed il 31 dicembre 2021. La detrazione aumenta ancora, al 70%, se dalla realizzazione degli interventi concernenti l’adozione di misure antisismiche, deriva una riduzione del rischio sismico che determina il passaggio a una classe di rischio inferiore e aumenta ancora, all’80% (addirittura, l’85% per gli edifici condominiali), se dall’intervento deriva il passaggio a due classi di rischio inferiori.

Fonte: www.fiscopiu.it

Cattura

Il plusvalore di una ristrutturazione

“Quanto valore acquisterà il mio immobile, ristrutturandolo?” .

E’ questa una delle prime domande che ci si pone quando, valutando se approfittare di eventuali momentanei sgravi fiscali/incentivi su questa tipologia di intervento, si cerca di calcolare l’opportunità economica di un intervento di ristrutturazione su immobili di proprietà ( o di potenziale futura proprietà).

Cattura1 Il plusvalore di una ristrutturazione

Secondo Scenari Immobiliari, istituto indipendente di studio e ricerca, la media dei 104 capoluoghi di provincia italiani, considerati nella loro fascia semicentrale, registra un plusvalore del 10,7% .

Nella top ten dei capoluoghi italiani per il plusvalore ottenuto troviamo Roma, Venezia, Firenze, Napoli, Bari, Milano, Bologna, Brescia, Catania e Genova, con valori che vanno dal 20% di Roma al 12% circa di Genova.

Ristrutturare conviene e, numeri alla mano, risulta estremamente strategico farlo in una fase storica in cui il valore degli immobili non cresce con il passo sperato.

Abbiamo già parlato del maxi ammortamento del 140% a cui sarà possibile accedere ancora per il 2017 ma che, sulla base di comunicazioni istituzionali recenti, non sarà prorogato al 2018.

152840168-9fa1750a-9855-44aa-ab3d-b7de083e9d0c

Klimahouse 2017: la fiera dell’ecosostenibilità che guarda al futuro

width200 height0 mheight60 klimahouse KLI17 RGB1461059811 Klimahouse 2017: la fiera dellecosostenibilità che guarda al futuroParte il prossimo 26 Gennaio Klimahouse 2017, fiera di riferimento su sostenibilità ed efficienza energetica. Sono 450 le aziende di settore selezionate presenti in fiera a Bolzano, per 4 giorni di esposizione, congressi e visite guidate organizzate da partner di primo piano.

Con un programma di eventi fittissimo, Klimahouse ospiterà aziende ed opinion leader per momenti di confronto su tematiche tecniche di interesse non solo specialistico. Dalle strategie integrate per l’adeguamento sismico alla riqualificazione energetica ed impiantistica, passando per la progettazione BIM fino alle nuove frontiere dell’ottimizzazione acustica di ambienti.

enlight Klimahouse 2017: la fiera dellecosostenibilità che guarda al futuro

Nesite sarà tra i protagonisti di questo evento espositivo, che intende raccontare oggi l’abitare del futuro definendolo in due “parole chiave” : tecnologia e comfort

Termini che riassumono Klimahouse e che ben definiscono il nostro prodotto più innovativo, Diffuse.

Schermata 2017 01 20 alle 12.22.53 Klimahouse 2017: la fiera dellecosostenibilità che guarda al futuroIl nostro pavimento radiante sopraelevato completamente accessibile, già protagonista di Klimahouse 2015 con una menzione al merito per innovatività e progettualità orientata all’efficienza energetica,  sarà presente anche quest’anno a Bolzano all’interno dello stand Floortech, azienda partner di Nesite.

Schermata 2016-11-24 alle 15.31.27

Speciale ExpoClima: nuove tecnologie per radiatori e sistemi radianti

Schermata 2016 11 24 alle 15.34.51 Speciale ExpoClima: nuove tecnologie per radiatori e sistemi radianti

Su ExpoClima.net un interessantissimo speciale sui sistemi di riscaldamento radiante, che grazie al forte sviluppo tecnologico di questi anni rappresentano elementi cardine in edilizia sviluppata secondo principi di contenimento energetico e sostenibilità ambientale.

Tra i vari temi trattati (l’intero speciale è scaricabile, gratuitamente, dal sito Expoclima.net ), troviamo un ampio articolo sull’edificio deltaROSSO, la costruzione a zero consumi e zero emissioni realizzata su progetto deltaZERO in Svizzera (già menzionata nel nostro blog).

Pavimenti Diffuse by Nesite per questa costruzione, scelti per soddisfare le necessità contemporanee di un edificio residenziale altamente tecnologico.

Schermata 2015 02 18 alle 14.49.19 Speciale ExpoClima: nuove tecnologie per radiatori e sistemi radianti

deltaROSSO-interno_rev-copia

I pavimenti sopraelevati anche nei progetti residenziali

In questi ultimi giorni, due importanti testate online DesignMag.it e il blog di Casa.it hanno descritto nelle loro pagine, in termini chiari e completi, i vantaggi derivanti dall’impiego di pavimenti sopraelevati (detti anche “flottanti”) in ambito residenziale.

Righe ben scritte che, ovviamente, non possono non riempirci di soddisfazione, andando a documentare ancora una volta il sempre maggiore interesse per una tipologia di prodotto – o meglio, una tecnologia –  in cui Nesite crede ed investe da oltre 50 anni.

Oggi, infatti, la scelta dei formati e di materiali di finitura per il pavimento sopraelevato è molto ampia: legno, pietre naturali, marmi, ceramica, gres porcellanato o rivestimenti resilienti.

Inoltre, grazie alla facilità e velocità di posa, il sopraelevato diventa una soluzione ideale per le ristrutturazioni, consentendo l’inserimento di impianti moderni anche in edifici datati, oltre che in ambienti open space.

Schermata 2016 11 18 alle 18.02.49 I pavimenti sopraelevati anche nei progetti residenziali

Ma quanto costa un pavimento sopraelevato per impieghi residenziali?
Il costo del pavimento può essere estremamente variabile, in base alla finitura ed alla tecnologia del pavimento, ma dovrà essere calcolato in funzione dei risparmi derivanti dalla totale assenza di opere murarie per la posa, quantificabile in giorni di lavoro e materiale edile impiegato.
 
Quali sono quindi i vantaggi di un pavimento sopraelevato?
Il pavimento flottante offre notevoli vantaggi. Oltre alla totale libertà di scelta della finitura e di formato , un pavimento sopraelevato garantisce facilità e velocità di ispezione, ottimo comfort acustico e estrema facilità di manutenzione. Gli impieghi sono trasversali: smart buildings (edifici high tech) ed edifici storici, ambientazioni classiche o moderne, installazioni indoor ma anche outdoor.

 

deltaROSSO esterno 2 copia

Pavimento sopraelevato radiante Diffuse per DeltaROSSO, l’edificio svizzero a zero impatto ambientale

DeltaROSSO è un edificio residenziale ad alta efficienza energetica situato nel comune di Vacallo (Canton Ticino) in prossimità del centro storico.

deltaROSSO Interno 5 copia Pavimento sopraelevato radiante Diffuse per DeltaROSSO, ledificio svizzero a zero impatto ambientale

Firmato deltaZERO, studio di progettazione di Lugano specializzato in progetti di design ad alto tasso tecnologico, il progetto si sviluppa su 1.500 mq per 16 appartamenti ricavati da un unico volume poggiante sui due piani seminterrati dello stabile pre-esistente, che funge da basamento a tutta la struttura.

Si tratta di un edificio tecnologicamente avanzato e progettato per raggiungere lo standard deltaZERO (zero consumi e zero emissioni): pensato per la massima riduzione delle emissioni inquinanti grazie all’utilizzo di fonti rinnovabili, deltaROSSO è certificato Minergie P, uno standard di costruzione con requisiti molto restrittivi, che impone un impiego razionale dell’energia migliorando allo stesso tempo la qualità di vita, la competitività e riducendo l’inquinamento ambientale.

Contemporaneo nell’aspetto, con ampie vetrate e un rivestimento in vetro di tutto l’involucro, l’edificio è caratterizzato da rifiniture di design e dotato delle più avanzate tecnologie per il comfort abitativo.

Questo comfort è reso possibile da un involucro della costruzione di elevata qualità e da un sistematico rinnovo dell’aria, garantito da un impianto di aerazione controllata.

Deltarosso Diffuse copia Pavimento sopraelevato radiante Diffuse per DeltaROSSO, ledificio svizzero a zero impatto ambientaleAltro elemento importante è il pavimento sopraelevato radiante Diffuse, il primo pavimento sopraelevato radiante completamente accessibile che coniuga la flessibilità di un pavimento tecnico, scelto per soddisfare le necessità contemporanee di un edificio residenziale ad alto tasso tecnologico, con l’efficienza ed il comfort di un pavimento radiante.

Materiale fornito da Nesite 

1500 mq di Pavimento sopraelevato radiante Diffuse costituito da:

- Pannelli Twin floor 60×120 cm con anima di soli 26 mm di spessore ad altissima densità con ottima resistenza meccanica e impermeabilità; rivestimento in gres porcellanato

- Struttura di sopraelevazione in acciaio galvanizzato con speciale doppia testa per supportare congiuntamente i pannelli di finitura ed i pannelli inferiori di isolamento termico. Consente la semplice regolazione dall’alto senza la necessità di spostare i pannelli radianti già installati. Altezza 16 e 60 cm.

-  Pannelli radianti con speciale rivestimento inferiore per un perfetto isolamento termico, completi di speciali tubazioni multistrato.

Supporti acustici insonorizzanti in gomma eco-compatibile, per un maggiore assorbimento acustico.

flaylogistics_logo

Nuovo centro logistico a Valsamoggia (BO) per Flay Logistics

Flay Logistics, società del gruppo Transpack spa, apre un nuovo centro logistico a Valsamoggia, in un’area strategica dal punto di vista della viabilità tra le province di Bologna e Modena.

L’a.d. Nico Pittarello:

“Il nuovo insediamento nasce in un’area estremamente viva dal punto di vista economico e logistico“

Il nuovo stabilimento di mq 10.000 sorgerà su un’area complessiva di mq 20.000, rafforzando la presenza Flay Logistics nel territorio emiliano-romagnolo.

Cattura 2 Nuovo centro logistico a Valsamoggia (BO) per Flay Logistics “Ci inseriamo in un contesto molto dinamico, a ridosso del nuovo polo emiliano della Philip Morris che prevede una rivoluzione in termini di viabilità, rappresentata dall’apertura di un nuovo casello autostradale e dai cantieri già avviati per la nuova Bazzanese, un’arteria che agevolerà significativamente i collegamenti tra le province di Bologna e Modena.

Questa apertura rappresenta un passaggio chiave nel percorso di crescita del nostro Gruppo: abbiamo deciso di investire con decisione in un tessuto industriale tra i più ricchi e dinamici in Italia.

Sono estremamente grato ai miei collaboratori per i risultati raggiunti; questo è un vero successo di squadra: interpretiamo questa apertura come un nuovo inizio per migliorare ulteriormente la qualità dei servizi erogati alla nostra Clientela, offrendo nuove soluzioni logistiche”

Sulla stessa linea Graziano Ciprian, General Manager Flay Logistics, per il quale “il 2016 supera le nostre più rosee aspettative. Con una crescita a due cifre nel primo semestre quest’anno, ed i tanti contratti oggi in fase di definizione, pensiamo di raggiungere gli obiettivi di fatturato 2016 con 2 mesi di anticipo.

Il mercato percepisce il nostro valore aggiunto, in termini di tecnologia e di presenza sul territorio: con gli stabilimenti di Valsamoggia, Ozzano nell’Emilia (oltre 7000 mq) e Piacenza (5000 mq, di prossima inaugurazione) presidiamo capillarmente una delle aree a maggior densità di business logistico in Italia“

toaw-9114_light_26446090513_o

A Firenze un altro museo con pavimento sopraelevato Nesite

E’ lunga 10 metri, ed è vissuta più di tre milioni di anni fa la balena protagonista della nuova sala espositiva permanente allestita presso il museo di Storia Naturale di Firenze, aperta al pubblico lo scorso 12 Maggio.

toaw 9122 light 26446084483 o A Firenze un altro museo con pavimento sopraelevato Nesite

L’enorme scheletro, dopo anni di restauro curato dai paleontologi dell’Università fiorentina, è stato virtualmente immerso nel blu di una scenografica sala che, oltre a riprodurre le immagini e i suoni del mare, accoglie anche altri reperti fossili (granchi, squali, ricci di mare) di creature che per lungo tempo si sono cibati della carcassa del cetaceo, e che sono state ritrovate proprio accanto al mastodontico scheletro.

toaw 9125 light 27049760535 o A Firenze un altro museo con pavimento sopraelevato NesiteI lavori di allestimento delle ambientazioni, realizzate dalla Biagiotti e Bertini di Firenze ed avviati alla fine del 2015, hanno rispettato le tempistiche preventivate e sono stati portati a termine senza implicare per il Museo chiusure o impedimenti alla normale attività espositiva.

L’ennesima sfida vinta per l’art director Daniele Bertini che, tra le varie specifiche di realizzo, doveva rispettare per questa ambientazione una precisa indicazione dei progettisti: installare a terra una copertura che consentisse al fossile di “affiorare”, rievocando lo scenario di ritrovamento.

Schermata 2016 06 08 alle 11.58.52 A Firenze un altro museo con pavimento sopraelevato Nesite

Anche qui è stato scelto il pavimento Nesite, con Tetris Floor, il sistema di pavimentazione sopraelevata a secco con bordatura maschio-femmina, che ha soddisfatto pienamente le esigenze progettuali.

Un nuovo progetto di prestigio per i nostri prodotti, che ancora una volta vengono preferiti per installazioni in contesti museali / espositivi.

Senza titolo11 A Firenze un altro museo con pavimento sopraelevato Nesite